Napoli, le tigri possono ferire i visitatori

Allarme al giardino zoologico. Una distanza a rischio, secondo dubbi sollevati in questi giorni dalla Procura di Napoli, che ha deciso di vederci chiaro su quanto avviene all’interno dello zoo. Dai primi esiti degli accertamenti in corso sembra che dubbi e perplessità della Procura siano tutt’altro che infondati. Ci sono dieci tigri, le gabbie non riescono a preservare l’incolumità dei passanti, c’è poco spazio a separare i visitatori e gli spazi abitati dai felini. In linea teorica, una zampata ben assestata potrebbe raggiungere chi provasse ad affacciarsi sul limite di guardia indicato dalla vigilanza dello zoo. Mancano le siepi che adornano gli altri zoo, sul modello dei parchi tedeschi, quanto basta comunque a tenere alta l’attenzione.

È uno dei punti su cui la Procura chiede chiarezza al proprio consulente, l’etologo Henning Wiesner, ex direttore del “Tierpark”, lo zoo di Monaco di Baviera, chiamato a fare il punto sul lento declino della struttura di viale Kennedy.