Strage di Rizziconi, sentito Antonino Borgese rimasto ferito nell’agguato

E’ stato ascoltato dalla Polizia, il giovane ricoverato in ospedale a seguito della sparatoria a Rizziconi nel quale sono stati uccisi lo zio Reno e i figli di quest’ultimo Antonio e Francesco. Sull’esito dell’interrogatorio gli investigatori della Squadra mobile di Reggio Calabria e del commissariato di Gioia Tauro mantengono uno stretto riserbo, ma non è escluso che il giovane possa avere fornito notizie utili per l’individuazione dell’autore del triplice omicidio.

La Polizia, intanto, sta cercando di ricostruire le ultime ore di vita di Borgese e dei figli. Un lavoro reso difficile dallo stato di choc in cui si trovano i familiari, che dopo essere stati sentiti nel corso della notte vengono adesso nuovamente ascoltati per cercare di ricavare indicazioni utili per le indagini.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin