Sondrio, Giuseppe Merlini uccide la compagna Loredana Vanoi

73

La vittima, un’insegnante, è stata uccisa dal compagno, accecato dalla gelosia, che poi ha avvisato la Polizia. “Ho ucciso la mia compagna, arrestatemi” Questo quanto ha detto Giuseppe Merlini, 65 anni, presentatosi al piantone della Questura di Sondrio. Su indicazione del reo confesso, gli investigatori della Squadra Mobile hanno scoperto il cadavere di Loredana Vanoi, 60 anni, vedova, nell’alloggio della donna, una villetta non lontana dal centro città.

Merlini avrebbe ammesso l’omicidio colto da un raptus e di averla colpita alla testa con un oggetto, probabilmente una coppa trofeo con il basamento in marmo che la Polizia Scientifica, ha sequestrato nell’ abitazione. La relazione fra la donna e il suo assassino durava da circa cinque anni. Si frequentavano, facevano vacanze insieme, ma ognuno continuava a vivere per conto proprio.