Conte squalificato per 10 mesi, Bonucci e Pepe indenni

Confermate le indiscrezioni. Antonio Conte è stato squalificato per 10 mesi dalla Commissione Disciplinare della Federcalcio in merito al processo sul calcioscommesse e quindi salterà la finale di Supercoppa italiana contro il Napoli in programma domani a Pechino. Il tecnico, condannato per fatti risalenti a quando era l’allenatore del Siena, ha avuto uno sconto di cinque mesi rispetto alla richiesta del Procuratore Federale, Stefano Palazzi, dopo che la Disciplinare aveva ritenuto “non congrua” la richiesta di patteggiamento a 3 mesi e 200 mila euro di ammenda e dopo il rifiuto di un nuovo patteggiamento da parte dello stesso tecnico.

La Juventus dovrà fare a meno anche del vice allenatore, Angelo Alessio che è stato squalificato per otto mesi e del collaboratore tecnico Cristian Stellini, che ha già lasciato il club dopo il patteggiamento di due anni e mezzo. Entrambi non potranno sedere sulla panchina della Juventus nella finale di Supercoppa italiana.

Assolti i calciatori Bonucci e Pepe, difensore e centrocampista della Juve. I due giocatori erano stati deferiti dalla Procura Federale per la presunta partecipazione alla combine della partita Udinese-Bari del maggio 2010. Dall’organo di giustizia non è stato ritenuto credibile Andrea Masiello. Il Procuratore Federale, Stefano Palazzi, aveva chiesto la squalifica di Bonucci a 3 anni e mezzo, Pepe a un anno. Il proscioglimento di Pepe comporta anche l’assoluzione dell’Udinese, che per lui rispondeva per responsabilità oggettiva. Oltre a Bonucci e Pepe, la Commissione Disciplinare Nazionale ha prosciolto da ogni accusa l’ex calciatore del Bologna (ora tesserato per i canadesi del Montreal Impact ) Marco Di Vaio, Salvatore Masiello, Daniele Padelli, Giuseppe Vives, Nicola Belmonte (limitatamente ai fatti di Udinese-Bari, squalifica di 6 mesi invece in relazione alla gara Cesena-Bari). Il procedimento ha riguardato in tutto 45 tesserati e 13 club.

Altro verdetto della Commissione Disciplinare nell’ambito del processo sul calcioscommesse riguarda Lecce e Grosseto retrocesse in Lega Pro. La Procura Federale aveva chiesto la retrocessione in Lega Pro con penalizzazione di 6 punti per il Lecce e di 3 per il Grosseto.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0