Duro colpo alla cosca Bellocco nella Capitale

105

Si è conclusa con l’arresto di due esponenti della famigilia calabrese dei Bellocco, l’inseguimento iniziato intorno alle ore 01:30, in via di Selva Nera, da parte dei Carabinieri della Compagnia Roma Cassia, in particolare quelli della Stazione di Casalotti, impegnati in un predisposto servizio di prevenzione, hanno intimato l’alt a un’auto con due giovani a bordo che, anziché rallentare, hanno accelerato tentando di investire i militari.

I due hanno cercato di darsi alla fuga e da ciò ne è nato un inseguimento degno dei miglior film americani sopratutto nel finale, che ha portato all’arresto dei due cugini. Si tratta di due pluripregiudicati, un ventottenne e un ventitreenne sui quali pendevano, nonostante la giovane età, ben sei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria calabrese (due ordini di esecuzione per la carcerazione e quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere), per gravi delitti contro il patrimonio. La famiglia, a cui appartengono i cugini è quella dei Bellocco, una storica ‘ndrina di Rosarno (Rc), una tra le più potenti della ‘ndrangheta, da sempre attiva nel narcotraffico, nelle estorsioni e nel controllo di tutte le attività commerciali e imprenditoriali nella Piana di Gioia Tauro.