Canicattì, feto dato per morto invece è vivo

Nato prematuro (pesa 1,5 kg) si trova da sabato scorso in terapia intensiva, a Palermo, dove è giunto dal Barone Lombardo di Canicattì in provincia di Agrigento. Il piccolo è figlio di una coppia di immigrati nigeriani arrivati a Lampedusa.

Al suo ricovero a Canicattì, il sanitario di turno aveva diagnosticato la morte del feto. Ma la mattina seguente un medico ha rilevato la presenza di un battito cardiaco debole e deciso per un parto urgente anziché per l’aborto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Canicattì, feto dato per morto invece è vivo Canicattì, feto dato per morto invece è vivo ultima modifica: 2012-07-24T23:54:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0