Palmi, fuggito dal carcere il detenuto rosarnese Angelo D’Agostino

L’uomo di 30 anni è evaso oggi dal carcere di Palmi. Lo rendono noto Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Damiano Bellucci, segretario nazionale dello stesso sindacato di polizia penitenziaria. Angelo D’Agostino, secondo quanto si è appreso, avrebbe utilizzato delle lenzuola per calarsi dal muro di cinta ed avrebbe dovuto scontare ancora sei anni di pena.

“Si tratta sicuramente – denuncia il Sappe – di un fatto molto grave, ma è anche vero che la situazione in Calabria è ormai drammatica, a causa della carenza di personale e del sovraffollamento. Proprio nei giorni scorsi abbiamo denunciato alla stampa che sono saltati dieci processi tra Palmi e Reggio Calabria, per la mancanza di personale. E’ necessario che il Dipartimento – continua la nota – invii al più presto in Calabria un congruo numero di agenti, per gestire i processi e per rinforzare gli istituti, dove sono ristretti circa mille detenuti appartenenti alla criminalità organizzata, degli oltre tremila complessivamente detenuti nelle strutture calabresi”.

D’Agostino era stato arrestato a Lecco per detenzione di stupefacenti e spaccio ed era stato conseguentemente condannato. Avrebbe finito di scontare la pena detentiva nel 2017. Le forze dell’ordine sono ora alla ricerca del fuggitivo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palmi, fuggito dal carcere il detenuto rosarnese Angelo D’Agostino Palmi, fuggito dal carcere il detenuto rosarnese Angelo D’Agostino ultima modifica: 2012-07-24T15:16:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0