Pensionato romano litiga con i vicini e si scaglia contro le loro abitazioni con una ruspa

Momenti di follia nel quartiere periferico di San Basilio, dove un uomo di 78 anni, con alcuni precedenti, è stato poi arrestato dalla Polizia. In via Galatea, l’uomo si è messo alla guida della sua ruspa dopo aver minacciato i suoi vicini, secondo quanto riferito da testimoni, con un machete a causa di un contenzioso che riguardava un passaggio tra le due proprietà. In alcuni minuti di follia il settantottenne ha prima sfondato i muri perimetrali delle due ville adiacenti all’interno del comprensorio dove abita, poi ha distrutto un gazebo e, sempre con la ruspa, ha infierito su tre loro auto.

All’arrivo della Polizia l’uomo si è anche scagliato contro l’auto degli agenti, che sono riusciti a salire sulla ruspa e a bloccarlo ferendosi lievemente. Il pensionato è stato fermato e portato in commissariato a San Basilio dove è stato arrestato per il reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni oltre che danneggiamento.

L’anziano con qualche piccolo precedente, in passato era stato anche destinatario di un provvedimento per detenzione di armi. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, all’origine della spropositata reazione dell’uomo ci sarebbero delle questioni relative ad una servitù di passaggio di un vialetto. Dissapori formalizzati in reciproche comunicazioni legali che non sarebbero andate giù al pensionato.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0