Europeo, attenti all’Inghilterra italiana

Daniele De Rossi accende i riflettori sull’avversario che attende gli azzurri nei quarti di finale di Euro 2012. La Nazionale inglese, guidata ora da Roy Hodgson, è stata plasmata da Fabio Capello che ha lasciato la panchina della selezione dopo aver raggiunto la qualificazione al torneo continentale.

”L’Inghilterra è una squadra compatta, che ha qualcosa di italiano”, dice De Rossi in conferenza stampa. ”E’ stata creata da un tecnico italiano. Anche Hodgson ha allenato in Italia, di sicuro non troveremo rivali sprovveduti”, dice il centrocampista della Roma. Per De Rossi, il nome di Capello ha un significato particolare.

”Mi ha portato lui in prima squadra alla Roma: è stato l’allenatore più importante, dire che devo tutto a lui… è poco. Era un valore aggiunto per l’Inghilterra, soprattutto per quanto riguarda la motivazione dei giocatori e la preparazione della partita… Faccio sempre il tifo per lui, tranne nel periodo in cui ha allenato la Juventus…”, aggiunge.

Nell’ambiente azzurro, dopo la qualificazione ai quarti, è decisamente cresciuta la fiducia. ”Nello sport -osserva- ci si esalta quando le cose vanno bene. Noi, poi, tradizionalmente ci esaltiamo nei momenti di difficoltà. Prima di Italia-Irlanda, avevamo dubbi: la qualificazione ai quarti non dipendeva solo da noi, se fossimo usciti avremmo parlato di Europei disastrosi. A Euro 2008 siamo usciti ai rigori, ma è rimasta un’impressione negativa”. Se si arrivasse ad un nuovo epilogo dal dischetto? ”Ho sbagliato nel 2008, cercherei di tirare come nella finale dei Mondiali 2006…”.

Domenica, allo stadio di Kiev, si annuncia una netta supremazia del tifo inglese. ”L’Italia vive un momento delicato dal punto di vista economico, anche questo incide sulle presenze allo stadio. Gli inglesi seguono da sempre in maniera massiccia la loro Nazionale, sarà così anche domenica -dice De Rossi-. In campo, però, saremo 11 contro 11. Ai Mondiali 2006 c’erano tanti italiani che vivevano in Germania, sembrava di giocare in casa. Speriamo di arrivare in semifinale, un risultato del genere darebbe ulteriore entusiasmo”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento