La Grecia sceglie tra dracma ed euro

I seggi elettorali sono aperti da questa mattina in Grecia, dove si vota per la seconda volta in 40 giorni, dopo che dall’ultima tornata non è venuta fuori una maggioranza in grado di scegliere tra le misure di salvataggio messe a punto dall’Europa e la posizione anti-austerità, espressa quest’ultima dalla sinistra radicale di Syriza.

Lascia un commento