Sinopoli, scattano manette per Carmine e Vincenzo Violi

Arrestati in flagranza di reato responsabili di coltivazione illecita di sostanza stupefacente, Carmine Violi di Sinopoli e Vincenzo Violi di S.Eufemia d’Aspromonte. I militari dello Squadrone Cacciatori e della stazione di Sinopoli, hanno sorpreso i due soggetti mentre innaffiavano e curavano la piantagione di canapa indiana. La stessa è stata rivenuta in Sinopoli località “Volano”. Si tratta di un’area di circa 250 mq ben occultata con la fitta vegetazione, distribuita su quattro terrazzamenti munita di un impianto di irrigazione con un tubo di circa 100 metri che portava l’acqua da una vicina proprietà dei due arrestati. Sono state rinvenute 324 piante di altezza media di circa 80 centimetri. L’intera piantagione è stata interamente estirpata e autorizzata la distruzione da parte dell’autorità giudiziaria di Palmi. Sono in corso indagini e accertamenti per individuare altri responsabili della coltivazione illecita. Posto sotto sequestro un tubo in gomma lungo circa 100 metri utilizzato per l’irrigazione ed utensili agricoli. Per i due arrestati, dopo le formalità di rito, si sono aperte le porte della casa circondariale di Palmi dove sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento