Il gay romano Guido Allegrezza preso a pietrate

Ancora Capitale intollerante. ”Guido Allegrezza, attivista gay romano è stato vittima di un’aggressione da parte di 4 ragazzi tra i 25 e i 30 anni all’Eur in una zona frequentata da gay. Gli sono state scagliate contro pietre che gli hanno procurato ferite alla testa, frattura delle costole e varie contusioni con una prognosi di 30 giorni”.

Lo denuncia il Coordinamento gay ”Arcobaleno”. Altre due aggressioni sono state denunciate dalle associazioni gay. Ad una transessuale ad Ardea e una coppia di ragazze lesbiche a Velletri.

Lascia un commento