Catanzaro, preoccupazione per sicurezza e incolumità lavoratori Equitalia

Una delegazione sindacale composta dai segretari provinciali di categoria e dalle rsa territoriali di Equitalia Sud di Catanzaro-Lamezia Terme, sono state ricevute dal Prefetto di Catanzaro per discutere dei problemi inerenti la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini visti gli ultimi atti intimidatori subiti.

Il Prefetto ha condiviso le istanze promosse dalle organizzazioni sindacali in una lettera ribadendo che la questione della sicurezza delle sedi di Equitalia Sud è già da tempo tenuta in estrema considerazione sia a livello nazionale che territoriale.

Il Prefetto si è impegnato a convocare tempestivamente i vertici aziendali per sollecitare gli interventi da effettuare per la sicurezza all’interno delle strutture. Per quanto riguarda la sicurezza delle aree esterne ai locali, malgrado i ridotti mezzi finanziari, il Prefetto ha assicurato una vigilanza dinamica dei siti.

Le organizzazioni sindacali, oltre che l’attuazione di strumenti attivi, hanno posto la questione di eventuali strumenti passivi di sicurezza, quali il posizionamento di videocamere per la sorveglianza delle strade di accesso alle sedi di Equitalia Sud e l’eventuale valutazione della rimozione dei cassonetti dei rifiuti posti nelle vicinanze delle strutture.

Alla riunione ha preso parte anche il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo che si è impegnato a mettere in atto tutte quelle misure che competono all’amministrazione comunale.

Lascia un commento