Salerno, appalti truccati 300 indagati

Maxi operazione contro gli appalti truccati in Campania, che ha prodotto 15 arresti tra Salerno, Avellino, Napoli e Caserta per un’indagine su gare per appalti pubblici truccate da un cartello di trecento imprenditori campani. Il gip del tribunale di Salerno ha emesso misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta, alla corruzione, al falso in atto pubblico e altri reati. Manipolati, tra il 2001 e il 2008, almeno 130 bandi per lavori pubblici.

Gli imprenditori avevano come complici dipendenti della Provincia di Salerno. L’indagine che ha portato all’emissione delle ordinanze di custodia cautelare in carcere da parte del gip del tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, è condotta dai carabinieri del Ros.

Lascia un commento