Milano, tafferugli alla Gartico dopo l’annuncio di licenziamenti

Il clima di tensione in Italia è sempre più alto. Altissima l’esasperazione tant’è che sono scoppiati tafferugli all’esterno dei capannoni della Gartico Scarl nel Milanese, dove un centinaio di operai, quasi tutti egiziani, protestano da giorni per i licenziamenti.

Lunedì mattina tra loro e le forze dell’ordine intervenute per sgomberarli, ci sono stati degli scontri che hanno provocato 16 feriti tra i Carabinieri, uno dei quali seriamente ferito a un braccio. Anche tra i lavoratori ci sono feriti e contusi. Poi è tornata la calma. La Digos ha avviato indagini.

Lascia un commento