Catania città pulita, le Differianziadi al Convitto Cutelli

Una lunga giornata dedicata all’ambiente e alla tutela della città quella che si svolgerà oggi a partire dalle ore 08:30, presso il Convitto Nazionale Mario Cutelli a Catania e che vedrà coinvolti gli studenti di diverse classi in un susseguirsi di giochi e momenti di riflessione che hanno al centro “Catania, città pulita”. Questo è, infatti, il nome del progetto che la scuola – in gemellaggio con l’Istituto Scolastico Paritario Socio Assistenziale “San Francesco di Paola” e in collaborazione con il Gruppo Rifiuti & Bonifiche di Aiat Sicilia, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania ed il Rotary Catania Sud – ha organizzato allo scopo di educare i ragazzi all’importanza della raccolta differenziata. E per fare capire come essa si fa, gli organizzatori hanno pensato alle “Differenziadi”, competizioni incentrate su tematiche legate alla raccolta differenziata e alla riduzione dei rifiuti.

I protagonisti assoluti, dunque, saranno i bambini delle classi elementari e delle medie perché a loro sono stati dedicati diversi incontri al fine di “costruire” il cittadino responsabile del domani.

Inoltre, ci saranno moltissime gare: giochi di rifiuti a canestro, cruciverba sull’ambiente, corse e tanto altro ancora.

I vincitori, poi, verranno premiati la sera (a partire dalle ore 19:30 sempre presso il Convitto Cutelli) da diverse autorità: il presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, il prefetto di Catania Francesca Cannizzo, il sindaco etneo Raffaele Stancanelli, il magistrato Vittorio Aliquò, il magnifico Rettore dell’Università degli studi di Catania Antonino Recca e l’attore Gino Astorina.

La serata sarà allieta da un Concerto del coro Doulce Mémoire – Direttore artistico Bruna D’Amico e da un Concerto del coro polifonico Imago Vocis – Direttore artistico Padre Salvatore Resca.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento