Pizzo, apprensione per la scomparsa di Stefano Blasi

Paura per la sorte di un primo ufficiale della marina mercantile di cui non si hanno più notizie da lunedì 5 giugno. Si tratta di Stefano Blasi. L’uomo ha accompagnato il figlioletto di 5 anni all’asilo. Poi si è diretto in Questura per il rinnovo del passaporto. Da quel momento non ha fatto più rientro a casa. La moglie Jenny Vallone ha riferito che quella mattina era tranquillo e non dava alcun segno di malessere. Alle ore 11:00 una telefonata per accertarsi che prendesse lui il bambino. “Mi ha riferito – ha affermato la moglie – che vi erano tre persone prima di lui e che se avesse ritardato mi avrebbe chiamata per avvisarmi”. Da quale momento niente più. L’ultimo a vederlo sarebbe stato il suocero nel pomeriggio al distributore di sigarette di via Nazionale.

La scomparsa dell’uomo è stata denunciata dalla moglie, martedì mattina. A tutt’oggi, però, di Stefano Blasi non vi sono tracce. Luomo che per oltre cinque mesi è stato a bordo di un mercantile, dove svolge il ruolo di primo macchinista, era sbarcato da una settimana e, per come riferito dal padre “stava cercando di rimettersi, per via di un problema di disidratazione”. Stefano Blasi si stava godendo il suo rientro in città con la moglie ed i figli, uno di 5 anni e l’altro di 2.

I Carabinieri hanno intensificato le ricerche. Stefano al momento della scomparsa indossava pantaloni beige e camicia a righe di colore rosso e beige e calzava scarpe da tennis bianco-blu. Inoltre, la sua automobile è una Alfa Romeo 156 grigia, targata “Cn866dt”. Se qualcuno ha notizie dell’ufficiale della marina mercantile può telefonare al 346 0455372 e al 389 3414723. Non v’è traccia neanche dell’automobile sulla quale viaggiava.

Lascia un commento