Costa Rey, squalo attacca Giorgio Zara

L’intento era quello di portarlo in acque più profonde, ma il salvataggio di uno squalo verdesca nel sud Sardegna non solo è fallito ma si è trasformato in un attacco in piena regola che ha portato all’ospedale il suo mancato salvatore.

L’uomo, un cineoperatore che collabora con la rete regionale per la fauna marina protetta di 57 anni, Giorgio Zara, se la caverà con 20 giorni di cure. Lo squalo, invece, non ce l’ha fatta ed è morto spiaggiato.

Il fatto è avvenuto in prossimità di un campeggio, sul litorale di Costa Rey. Zara stava operando per conto della Capitaneria di Porto.

Lascia un commento