Milano, indagini fallimento pompe funebri La Varesina e Sofam

I finanzieri hanno eseguito circa venti perquisizioni presso abitazioni private e sedi di società nell’ambito di una indagine per bancarotta fraudolenta dopo il fallimento di due imprese di onoranze funebri, La Varesina e la Sofam. Per il crac, da 13 milioni di euro, sono indagati i titolari delle aziende.

Secondo le Fiamme Gialle, sarebbero state effettuate operazioni finanziarie non giustificate e sarebbero stati trasferiti importanti asset ad altre persone giuridiche, sempre riconducibili agli indagati, “potenzialmente finalizzati a sottrarre il proprio patrimonio alle istanze dei creditori”.

Lascia un commento