Torino, nordafricani vendevano hashish ai Murazzi

Stamani, con processo per direttissima, è stata condannata ad 1 anno e 2 mesi una coppia di nordafricani che arrotondava i proventi della somministrazione di cibi ai Murazzi vendendo anche hashish.

I due erano, un uomo ed una donna, stati intercettati nella notte tra sabato e domenica da agenti dei Servizi Mirati della Polizia Municipale ai quali erano stati segnalati perché cucinavano bistecche, salsicce, costine ed altro che rivendevano durante la notte ai frequentatori della “movida”.

Da un primo controllo effettuato è risultato che tutti gli alimenti, trasportati su un carretto spinto a braccia, erano mal conservati, tenuti in contenitori aperti e in buste di nylon usate. Mentre gli agenti erano all’opera hanno notato la donna gettare in un cespuglio un pacchetto, che è stato recuperato: conteneva mezz’etto di hashish già confezionato in piccole stecche pronte alla vendita.

Altro hashish è stato poi trovato nella sua abitazione di via Belfiore.

Lascia un commento