I Leoncini d’Abruzzo in tournée in Canada a Festa in Piazza 2012

La seconda edizione di “Festa in Piazza”, evento annuale organizzato dalla banca italocanadese IC Savings, è stata palcoscenico per la prima esibizione in Canada dei Leoncini d’Abruzzo, affermato complesso bandistico di Pescina, in provincia dell’Aquila, paese natale di Ignazio Silone e del cardinale Mazzarino, consigliere e ministro di Luigi XIV, re di Francia.

La banda giovanile abruzzese, composta da 45 elementi, ha carpito l’attenzione del folto pubblico presente al concerto per tutto il tempo della sua esibizione. Festa in Piazza è inserita nella più grande manifestazione della comunità italiana a Toronto, l’Italian Heritage Month (1-30 giugno), che culmina il 2 Giugno con la celebrazione della Festa della Repubblica italiana, presenti tutte le autorità civili, politiche e militari, con sfilata ed alzabandiera davanti la sede del Parlamento dell’Ontario.

Festa in Piazza segue il copione, ormai collaudato, degli eventi ideati e promossi da Ralph Chiodo per la raccolta di fondi, un’iniziativa che ha lo scopo di racimolare denaro da ridistribuire in opere comunitarie e sociali come, per esempio, la recente donazione di un milione di dollari per la costruzione del modernissimo ospedale Humber River, nella periferia nord di Toronto.

Tra un’esibizione e l’altra, molto velocemente per dar più spazio all’esibizione dei Leoncini d’Abruzzo, è stata fatta l’estrazione di una riffa e l’asta di diversi prodotti – come una carriola piena di vini, una forma di parmigiano, un prosciutto ed altri prodotti tipici della gastronomia italiana – tutti battuti per un valore notevolmente superiore a quello di mercato.

La banda giovanile abruzzese, oltre ai concerti dati al Queen’s Park di Toronto e alla City Hall di Vaughan, nella sua settimana di tournée in Canada, si esibirà al Columbus Centre di Toronto, importante centro di formazione e culturale diretto dall’abruzzese Alberto Di Giovanni, a Niagara Falls e presso le sedi della Federazione Abruzzese e di Famee Furlane.

testo fornito da Massimiliano Galassi

Lascia un commento