La sicurezza di bere bene di Matteo Carreri

Anche quest’anno, presso la deliziosa cornice dell’Hotel Rome Cavalieri, Matteo Carreri ha ospitato gli intenditori del buon bere e non solo. L’evento, ormai annuale, esalta la sua passione ed il suo attaccamento al lavoro. Presenti le aziende: Lahnof ( Alto Adige ), Cantina Toblino ( Trentino ), La Boatina ( Friuli Venezia Giulia ), Castello di Spessa ( Friuli Venezia Giulia), Tenuta Col Sandago – Case Bianche ( Veneto ), Masottina ( Veneto ), Villa Crespia ( Lombardia ), Tenuta Due Corti ( Piemonte ), A & G Folonari Spalletti ( Toscana), Fassati – Greto delle Fate ( Toscana ), Rubbia al Colle ( Toscana ), Podere San Lorenzo ( Toscana ), Terre di Fiori ( Toscana ), Gonnelli 1585 Olio ( Toscana ), Tenuta San Rocco ( Umbria ), Villa Gianna ( Lazio ), Giardini Arimei ( Campania ), Tenuta Oppida Aminea ( Campania ), Cantiere Due Palme ( Puglia ), Cantina Tola ( Sicilia ), Pedra Majore ( Sardegna ), Deutz ( Champagne ), Philippe Costa ( Champagne ), De Mezzo Distillerie ( Friuli Venezia Giulia ), Conte di Sabbionera Distilleria, Distillati Rhum-Cognac, Distillati Whisky-Vodka-Gin, Hausbrandt Caffe’, Ronnefeldt Tea, Theresianer Birra e Filette acqua ( Lazio ). Tra Ie degustazioni l’imbarazzo della scelta, tutto per tutte le voglie. Noi siamo stati colpiti dal sapore e dal gusto dell’olio Gonnelli 1583 e dalla gentilezza di Serena che lo rappresentava. Dall’olio biologico adatto alle insalate siamo passati a quello strutturato perfetto per zuppe e formaggi, ma il Frantoio di Santa Tea ha uno sprint in piu’. La classe emerge anche dai tappi delle bottiglie che dosano il prodotto. I vini variavano dal Morellino di Scansano al vino Nobile di Montepulciano. La tenuta di Nozzole suggerisce La Forra ideale per il cinghiale, invece, la Due Corti il Barolo adatto al formaggio di Castelmagno ed il Dolcetto D’Alba che si affianca a cibi dal gusto intenso , specialmente ai funghi. Assolutamente da non perdere sono le bollicine del Rose’ della Tenuta Col Sandago che soddisfa anche i palati piu’ esigenti, ma il Passito ed il Dagoberthus sono superbi. Anche L’Ora ( Cantina Toblino ) ha una marcia in piu’. Le birre Theresianer quest’anno hanno realizzato il birramisu’, tiramisu’ che al posto del caffe’ e’ preparato con la Coffee Stout, davvero una chicca. A proposito dell’oro nero ( non si parla di petrolio ovviamente ), il caffe’ Hausbrandt risulta sempre al top. Per gli amanti del te’, invece, segnaliamo Ronnefeldt Tea che quest’anno non ha solo aumentato la gamma dei gusti, ma su ogni bustina e’ presente il tempo di immersione in modo tale che la miscela sia servita al meglio. Per gli appassionati di Rhum segnaliamo il Plantation invecchiato 20 anni, dall’odore austero e dal gusto inconfondibile. E vi ricordiamo sempre di bere bene e con moderazione.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento