Roberto Maroni segretario e Umberto Bossi presidente

E’ questo l’accordo maturato nel consiglio federale a Milano in via Bellerio. Bossi, infatti, avrebbe dato il suo via libera alla candidatura unica di Maroni “che serve a garantire l’unità del partito”. Secondo quanto si apprende, il “Senatur” ne ha parlato nella riunione dopo che sono stati esaminati i regolamenti del congresso. “Non dobbiamo dare l’idea che siamo divisi, serve un candidato unico, sosterrò Maroni”, ha detto Bossi durante la riunione, dopo aver fatto riferimento a un accordo siglato nei giorni scorsi. Bossi ha poi spiegato che, d’ora in avanti, ricoprirà la carica a vita di “presidente fondatore”. Un titolo onorifico, spiegano qualificate fonti leghiste, senza compiti operativi.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento