La Slovenia vara misure di austerità

Il Parlamento sloveno ha approvato un pacchetto di misure di risparmio e rigore allo scopo di dimezzare il crescente deficit dei conti pubblici e fermare l’indebitamento estero, per ottenere un giudizio positivo dalle agenzie di rating e dalla Commissione europea che ha previsto la recessione per la Slovenia e la diminuzione del Pil dell’1,4 per cento nel 2012.

La legge finanziaria prevede tagli praticamente in tutti i settori e la diminuzione dei salari dei dipendenti pubblici del 4%.

Lascia un commento