Cagliari, marcia per la liberazione di Rossella Urru

C’era anche Giuliana Sgrena, la giornalista del Manifesto rapita in Iraq nel 2004, tra le centinaia di persone che stamattina a Cagliari hanno partecipato alla ”Marcia per la nonviolenza e la pace” per chiedere la liberazione di Rossella Urru, la cooperante di Samugheo sequestrata in Algeria ad ottobre.

Oltre 80 le associazioni coinvolte nella manifestazione, promossa per la prima volta 50 anni fa dal fondatore del pensiero nonviolento Aldo Capitini per ricordare le vittime del bombardamento a Cagliari del 13 maggio 1943.

Lascia un commento