Parolisi, Melania vicina e nei sogni sempre sorridente

E’ quanto scrive Salvatore Parolisi in una lettera indirizzata ai propri genitori. La missiva, inedita, è stata trasmessa su Retequattro dalla trasmissione “Quarto Grado”. “Oggi più che mai – scrive Parolisi, accusato di aver ucciso la moglie Melania – credo in Dio e nella giustizia divina. Dio sa della mia innocenza, prima o poi farà giustizia”.

A poco più di un anno dal ritrovamento del corpo di Melania Rea, Parolisi – dal carcere dove è rinchiuso – continua la lettera ai genitori con una raccomandazione: “Non voglio che vi esponiate in televisione. Vi chiedo scusa per il modo in cui queste persone senza rispetto ed educazione si sono accanite sulla nostra famiglia. Sono accecati dall’odio nei miei confronti per aver tradito Melania. Non lasciate che queste persone vi annebbino la vista rovinando i vostri valori morali. Non voglio più vedere nei vostri volti rabbia e delusione”.

“So – conclude Parolisi – che Melania mi è vicina come so che le mancate tanto anche voi. Ma lei e’ sempre sorridente nei miei sogni e vi abbraccia tutti. Siate sempre voi stessi. Vi voglio bene”.

Lascia un commento