Brindisi, ancora una volta nei guai la Ias

Le Fiamme Gialle hanno scoperto una frode fiscale per circa 14 milioni di euro realizzata dalla società Ias che si occupa di costruzioni aeronautiche. Sarebbe stata compiuta tramite l’emissione di false fatture per operazioni inesistenti tra il 2010 e il 2011.

Lo scorso febbraio era stato arrestato il rappresentante legale della società (poi sostituito al vertice della Ias) con l’accusa di truffa ai danni dello Stato per avere percepito indebitamente 20 milioni di euro di finanziamento pubblico.

Lascia un commento