Verona, rapina prostituta per mantenere famiglia

Dice di aver rapinato una prostituta per mantenere l’ex moglie e la nuova compagna. Per questo un 45enne veronese è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Verona. L’uomo è accusato di aver accoltellato una prostituta per impossessarsi del suo incasso giornaliero da utilizzare per continuare a sostenere le spese dovute al mantenimento della ex moglie, dei figli e della nuova compagna. L’uomo è separato e con due figli. L’arrestato, dopo aver intrapreso una relazione con una donna dell’est Europa non è riuscito più a sostenere le sue spese, nonostante lo stipendio percepito come operaio specializzato in una ditta di smaltimento di rifiuti speciali e per questo ha pensato di improvvisarsi rapinatore, appartandosi con una prostituta allo solo scopo di rapinarla dell’incasso giornaliero.

I carabinieri della Compagnia di Verona, grazie alla descrizione dell’autovettura e all’identikit creato con la vittima, che per le ferite riportate ha avuto una prognosi di 25 giorni, sono riusciti a risalire all’aggressore e ad arrestarlo in base a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Verona.

9 su 10 da parte di 34 recensori Verona, rapina prostituta per mantenere famiglia Verona, rapina prostituta per mantenere famiglia ultima modifica: 2012-05-02T05:43:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento