Si prega a Porzus di Attimis nei luoghi dell’apparizione mariana

Dopo l’inaugurazione della stagione dei pellegrinaggi 2012, nel Santuario mariano di Porzûs di Attimis (Ud-Fvg), da maggio e fino alla fine dell’estate, ogni domenica alle 16 i fedeli si possono incontrare per recitare il rosario meditativo con canto dei vesperi. Ogni sabato, invece, alle 10.30, celebrazione della messa e adorazione eucaristica, con possibilità di confessarsi. Ogni giovedì, alle 10.30, infine, celebrazione della messa. Ogni giorno la Cappella dell’apparizione di Porzûs è aperta per chi vuole pregare.

L’8 settembre 1855 la Santa Vergine apparve nella dolina di Porzûs di Attimis (Udine – Fvg – Italia) alla piccola Teresa Dush di dieci anni, affidandole l’incarico di comunicare a tutto il popolo il suo messaggio: “santificate le feste e non bestemmiate, fate penitenza, osservando digiuni e le veglie. Recitate bene il Rosario”. La fanciulla non fu creduta e, allora, la Madre di Dio, durante la terza apparizione, avvenuta nella chiesa parrocchiale di Porzûs, le impresse sul dorso della mano destra una “piccola croce come d’oro lucente”. Davanti a tale segno la gente credette e cominciò a mettere in pratica “le raccomandazioni” della Madonna. La Veggente, poi, durante la seconda apparizione, ricevette anche un segreto che custodì gelosamente e portò con sé nella tomba. Teresa fu accolta nel 1856 nella Casa delle Orfanelle di San Luigi Scrosoppi, a Udine. Più tardi maturò in lei la vocazione per la vita religiosa ma grandi difficoltà la trattennero dal compiere il passo decisivo. Nel 1864, durante un’altra visione, la “Mamma del Cielo”, togliendole ogni dubbio, la incoraggiò a entrare nella Congregazione delle Suore della Provvidenza. Il 7 agosto dello stesso anno fu accolta tra le aspiranti e il 19 marzo 1967 fu ammessa in noviziato. Il 14 settembre 1868 vestì l’abito religioso ricevendo da Padre Luigi il nome di Osanna Maria. Era suo compito, infatti, “lodare” per sempre la Madre di Dio che l’aveva “tanto amata, protetta e favorita di specialissime grazie”. Morì a Udine in concetto di santità il 16 agosto 1870. Non aveva ancora compiuto 25 anni.

La preghiera

O Regina del Cielo e della Terra, Tu che apparendo alla piccola Teresa richiamasti il popolo cristiano all’osservanza dei Comandamenti del Signore, aiutaci a far sempre la Sua volontà, a santificare le feste e il Suo Nome, santo e benedetto, e a compiere opere di penitenza e di bontà. Benedici le nostre famiglie, i nostri figli, la nostra gioventù, i nostri anziani e ammalati, le persone sole e bisognose di aiuto e di conforto. Ottienici, ora, dalla Trinità Santissima, la grazia che con fiducia Ti chiediamo.. Resta sempre vicino a noi, affinché possiamo amare la vita e testimoniare con essa l’amore di Dio, Creatore e Padre. E che un giorno veniamo accanto a Te, nell’eternità beata, a lodarti e ringraziarti per sempre, o clemente, o pia, o dolce Madre nostra Maria. Amen

Con approvazione ecclesiastica, Udine, 21 ottobre 1992, + Alfredo Battisti Arcivescovo

Tutte le notizie e le informazioni sul Santuario all’indirizzo http://www.porzus.net/

Info 3389907440 paola.treppo1@tin.it

9 su 10 da parte di 34 recensori Si prega a Porzus di Attimis nei luoghi dell’apparizione mariana Si prega a Porzus di Attimis nei luoghi dell’apparizione mariana ultima modifica: 2012-04-29T19:17:16+00:00 da Rosa Ferro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento