Ripescato a Vienna cadavere ex ministro libico Shukri Ghanem

Il cadavere dell’ex ministro libico del Petrolio è stato ripescato questa mattina nel tratto del Danubio che attraversa Vienna. Lo riferisce la polizia. Shukri Ghanem, 69 anni, aveva abbandonato il governo di Gheddafi a maggio del 2011 e si era trasferito nella capitale austriaca. Sul corpo, secondo quanto reso noto dalle forze dell’ordine, non sono stati trovati segni di violenza o elementi che possano ricondurre a un omicidio.

Il portavoce della polizia, Roman Hahslinger, ha spiegato che al momento sono aperte tutte le piste investigative e che l’autopsia farà chiarezza. “E’ possibile che (Ghanem) si sia sentito male, abbia avuto un infarto, e sia caduto involontariamente in acqua”, ha ipotizzato Hahslinger. Nelle prime ore di domenica, le agenzie di stampa, citando il ministero degli Esteri austriaco, avevano annunciato il ritrovamento del cadavere dell’uomo morto d’infarto ma nel suo appartamento.

Lascia un commento