Parte Italo ed è subito polemica con i consumatori

Il Codacons denuncia che è stato impedito il passaggio dalla classe Smart alle altre. Ntv replica: tutto falso. “Eravamo a bordo del primissimo treno Napoli-Milano partito questa mattina – spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi – al fine di verificare la qualità del servizio offerto agli utenti e raccogliere le opinioni dei viaggiatori e, purtroppo, abbiamo dovuto constatare il primo disservizio di Italo: il collegamento Wi-Fi non era funzionante, circostanza che ha suscitato le proteste di molti passeggeri, impossibilitati a collegarsi a internet”.

Ma la caratteristica del nuovo treno Italo che “più ha sconcertato” il Codacons è che chi viaggia nelle carrozze riservate alla classe “Smart” non ha diritto di accedere alle carrozze dei livelli superiori (Prima e Club). “Dalla classe Smart – sottolinea Rienzi – abbiamo provato a visitare gli altri ambienti del treno al fine di testare il comfort e verificare i servizi offerti dai livelli piu’ costosi, ma un addetto ci ha sbarrato la strada spiegandoci che chi viaggia in classe economica non può accedere alle carrozze riservate ai possessori di biglietti Prima e Club, e che avremmo potuto osservarle dall’esterno attraverso i finestrini una volta scesi in stazione. Ci sembra una discriminazione assurda e ingiusta, che potrebbe avere addirittura ripercussioni sul fronte della sicurezza. In caso di incendio su una carrozza Smart, infatti, come faranno i passeggeri a mettersi in salvo se non possono accedere alle altre aree del treno?”.

“Nessun limite a mobilità sui treni”: afferma in una nota Ntv replicando al comunicato diramato dal Codacons. Ntv smentisce “nel modo piu’ assoluto che ai viaggiatori sia stata impedita la possibilita’ di muoversi fra gli ambienti del treno. In considerazione del grande entusiasmo dei viaggiatori e del fatto che fosse il primo viaggio di “Italo” – prosegue la nota – il personale di bordo ha accompagnato numerosissime persone a visitare il treno, sebbene le regole di una buona condotta, del rispetto per gli altri passeggeri e della doverosa tutela della privacy, suggeriscano che ogni passeggero viaggi nell’ambiente assegnato. “Quanto invece al wi-fi, Ntv rileva come ci sia stato un malfunzionamento nella sola tratta tra Roma e Bologna, peraltro prontamente risolto dai tecnici specializzati a bordo, che in questi giorni accompagnano i treni proprio per verificare il regolare funzionamento delle tecnologie e supportare il personale”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parte Italo ed è subito polemica con i consumatori Parte Italo ed è subito polemica con i consumatori ultima modifica: 2012-04-28T18:50:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento