Napoli, sequestrate aziende all’imprenditore Antonio Iovino

La Dia di Napoli ha sequestrato tre imprese, per un valore di un milione di euro, all’imprenditore Antonio Iovino, appartenente al clan Fabbrocino e di altri 5 indagati.

Nonostante sia stato condannato come imprenditore di riferimento della camorra della zona vesuviana, Iovino era riuscito a imporre la propria posizione dominante nell’estrazione di materiali da cava e del movimento terra, utilizzando imprese formalmente intestate a prestanome e per questo il 30 gennaio era stato arrestato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, sequestrate aziende all’imprenditore Antonio Iovino Napoli, sequestrate aziende all’imprenditore Antonio Iovino ultima modifica: 2012-04-26T10:27:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento