In Friuli nasce card sconti Amici di Villa Manin

Far incontrare arte e commercio, coinvolgendo visitatori delle mostre ed esercizi commerciali udinesi. Questo l’obiettivo dell’iniziativa fortemente voluta dalla Azienda speciale Villa Manin (Codroipo – Ud) e dalla Confcommercio di Udine, presentata nel capoluogo friulano nella sede dell’associazione di categoria alla presenza del vicepresidente provinciale Carlo Dall’Ava, del commissario straordinario dell’Azienda speciale Villa Manin Enzo Cainero e dall’assessore regionale alla Cultura e Relazioni Internazionali Elio De Anna.

Il progetto si sostanzia in un accordo mirato alla promozione del territorio attraverso le mostre che occupano gli spazi gentilizi della Villa dogale a Passariano. A ogni ingresso alla mostra il visitatore riceverà la card Amici di Villa Manin che offre uno sconto sugli acquisti nei negozi e nei pubblici esercizi che aderiscono all’iniziativa.

Confcommercio di Udine, in accordo con l’Azienda speciale, ha provveduto a inviare alle ditte associate una lettera esplicativa dell’iniziativa, la cui durata è stata stabilita fino al 31 dicembre 2013. Villa Manin metterà a disposizione di coloro che parteciperanno al progetto uno spazio dedicato alla diffusione del materiale promozionale riguardante la propria azienda (brochure, depliant, folder). L’obiettivo è di offrire al visitatore delle mostre un’ampia gamma di scelta nel territorio. La card potrà essere utilizzata in tutti i punti vendita aderenti, che esporranno la vetrofania “Amici di Villa Manin”, applicando la riduzione precedentemente concordata con Confcommercio.

Al momento hanno aderito al progetto una quarantina di esercizi commerciali associati alla Confcommercio che operano nei Comuni della provincia di Udine limitrofi alla Villa. Per quanto riguarda le tipologie di attività, si va dal ristorante al negozio di giocattoli. Variabile anche la quota degli sconti che verranno applicati a coloro che presenteranno la card: la riduzione del prezzo oscilla tra il 5 e il 20 per cento.

In occasione della presentazione alla stampa, De Anna ha sottolineato il valore di un’iniziativa «che mira a favorire un turismo non “mordi e fuggi” ma equilibrato e intelligente» e ribadito che la Regione «considera la cultura non come centro di spesa ma come opportunità di investimento per la comunità».

«E’ un’occasione, oltre che per dare impulso alle attività commerciali, anche per rafforzare le sinergie tra soggetti che operano sullo stesso territorio ma in settori diversi – ha aggiunto il vicepresidente di Confcommercio Dall’Ava –. Il servizio alla comunità va inteso in questo senso: cultura ed economia possono convivere e, anzi, diventare volano anche per la promozione turistica della regione».

«Questa iniziativa – aggiunge il commissario Cainero – si inserisce nella volontà dell’Azienda Speciale di coinvolgere il più possibile il territorio alla realtà che si è venuta a determinare attorno alla residenza dogale. Ciò che all’inizio è stato solo un semplice contatto informale con Confcommercio si è poi trasformato in progetto concreto e tangibile in tempi assai ristretti. Adesso partiamo con la dovuta gradualità ma confido molto sulla collaborazione degli operatori economici del territorio. Visto il positivo numero di adesioni iniziali, confido in una crescita di questo interessante progetto».

Lascia un commento