Rinasce il Polo chimico friulano di Torviscosa

Con un impegno economico di 41,4 milioni di euro – ripartito tra Caffaro, gruppo Bracco e finanziaria regionale Friulia – rinasce il Polo chimico di Torviscosa (Udine) ‘chiuso’ nel 2009 dai Carabinieri del Noe per inquinamento. Il ‘polo’ sara’ gestito dalla Caffaro Elettrolisi e sara’ realizzato nell’area ”ex Snia-Caffaro” di Torviscosa dove sorgerà un innovativo impianto per la produzione di cloro soda a membrana semi-impermeabile. La costruzione del nuovo stabilimento – si è appreso oggi – è prevista in 30 mesi, a partire dal primo luglio 2012, e la produzione iniziera’, sulla base del cronoprogramma, nel gennaio 2015. Il consiglio di amministrazione di Friulia, presieduto da Edi Snaidero, ha deliberato oggi la proposta d’investimento. La Finanziaria sarà al tempo stesso garante nella gestione della cessione del terreno in esubero per la gestione di potenziali insediamenti creati dall’indotto. La presenza di un impianto di cloro-soda non inquinante di ultima generazione rappresenta un’opportunita’ per lo sviluppo delle Pmi in zona poichè recenti normative vietanoil traspoprto del cloro. Fonte Ansa Fvg

Lascia un commento