A Pasian di Prato lettura scenica da scritti di Italo Calvino

Secondo appuntamento pressola Biblioteca Civica di Pasian di Prato (Ud) in questo mese di aprile con la lettura ad alta voce per adulti. Venerdì 27 aprile alle ore 20.30 presso la Biblioteca Civica, al 2. piano, l’attore e regista Francesco Accomando del CSS Teatro Stabile proporrà la lettura scenica di alcuni brani tratti dal libro di Italo Calvino “Se una notte d’inverno un viaggiatore” (ed. Einaudi).

Scritto nel 1979, dopo sei anni di silenzio, “Se una notte d’inverno un viaggiatore” è il lavoro più innovativo di Italo Calvino che, cimentandosi con le teorie letterarie dell’epoca, costruisce una struttura complessa e raffinata in cui si intrecciano molte storie, nella forma di un metaromanzo ricco e vario. Come sintetizza nella premessa («Credete di leggere ‘Se una notte d’inverno un viaggiatore’. E invece no.»), l’autore gioca con il lettore trascinandolo in dieci storie diverse che s’interrompono ad ogni capitolo, dieci incipit immaginari di romanzi che esauriscono le possibilità dei generi letterari in cui Calvino si cala con maestria.

Filo conduttore e cornice alla narrazione, è la storia del lettore e della lettrice: incontratisi in libreria ed entrambi incappati in questa specie di scherzo della casa editrice, che ha pubblicato “Se una notte d’inverno un viaggiatore” con un testo che non è quello, cercano di scoprire il mistero, di rimettere insieme il romanzo e di mettersi insieme loro, tanto più che il lettore si è innamorato della lettrice a prima vista.

«Se una notte d’inverno un viaggiatore’ è un romanzo sul piacere di leggere – secondo la definizione che l’autore ne ha dato in una conferenza a Buenos Aires – protagonista è il lettore che per dieci volte comincia a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l’inizio di dieci romanzi d’autori immaginari. Tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro.»

E il risultato è un’opera originale e perfetta, che diverte e coinvolge dalla prima all’ultima pagina, mettendo in scena i trucchi e le trappole della scrittura.

Per chi si è appassionato seguendo le esperienze di lettura della Regina d’Inghilterra in “La sovrana lettrice” di Alan Bennett, un’altra occasione per ascoltare dalla voce di Francesco Accomando i diversi modi di intendere la passione per la lettura da parte di alcuni degli autori più famosi del Novecento.

Lascia un commento