Milano, 15 centri massaggi con annesse prestazioni sessuali

Quasi 500 controlli, 313 sanzioni, 15 esercizi commerciali chiusi per sfruttamento della prostituzione e 7 persone fermate. E’ il bilancio dell’attività di monitoraggio portata avanti in un anno dalla polizia locale di Milano sui centri massaggi in città.

Il titolare italiano di un centro massaggi, in via Gasparotto, è stato denunciato per sfruttamento e induzione alla prostituzione, oltre che per violenza sessuale. Nel suo centro lavoravano due giovani donne, un’italiana e un’haitiana. Il giro d’affari è stato stimato intorno ai 20 mila euro mensili. Ogni prestazione costava ai clienti 150-200 euro.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento