Vibo Valentia, Daniele Stuppia stanco di attentati emigra all’estero

“Ho subito 30 attentati dal 2009 e non ce la faccio più, chiudo l’attività e vado a lavorare all’estero'”. E’ lo sfogo amaro di un commerciante di auto di Vibo Valentia, Daniele Stuppia dopo l’ultima intimidazione di qualche giorno fa quando ha trovato la testa mozzata di un cane in un sacco davanti l’autosalone.

“Ora basta”, dice Stuppia che ha denunciato i mesi scorsi i responsabili degli attentati poi rimessi in libertà, che ora “continuano a perseguitarmi”.

Lascia un commento