Lee Moir circuiva ragazzine spacciandosi per Justin Bieber

Un canadese è finito agli arresti per aver adescato delle minorenni su internet spacciandosi per l’idolo delle teenagers, Justin Bieber, e obbligandole a farsi filmare in atti pornografici mettendo poi le loro immagini su siti porno.

L’uomo, Lee Moir, di 34 anni, è sotto inchiesta per i contatti con una 12enne del New Jersey. Ma la polizia sospetta che abbia contattato ragazzine anche in Canada, Australia, Francia e Filippine.

Lascia un commento