Quasi pronto il cartellone del Taormina Arte 2012

Il Comitato Taormina Arte (sindaci di Taormina e Messina Mauro Passalacqua e Giuseppe Buzzanca, presidente della provincia peloritana Nanni Ricevuto), che aveva a suo tempo deciso di non nominare i direttori artistici delle varie sezioni, ha coordinato i progetti autogestiti ritenuti più significativi, presentati da soggetti ed istituzioni pubblici e privati, e ha dato vita all’edizione 2012 della kermesse, sostenuta dall’Assessorato regionale per il turismo e dalla Direzione generale Spettacolo dal vivo del Ministero per i beni culturali. I finanziamenti pubblici saranno utilizzati da Taormina Arte per pianificare e assicurare l’organizzazione generale della manifestazione, la sua pubblicizzazione, con la garanzia del massimo livello artistico; i singoli eventi saranno invece sostenuti dai promoter, con la partecipazione di sponsor.

Un significativo risultato di partecipazione pubblico-privato con una sinergia di mezzi, esperienze e professionalità con l’intento di sostenere l’offerta turistica estiva con un cartellone di elevata qualità.

Apriranno il calendario il Taormina Filmfest e i Nastri d’Argento, in due distinti blocchi, dal 23 al 30 giugno. Quindi si svilupperà un’intensa programmazione di eventi pop e di musica sinfonica che andrà avanti fino alla fine di agosto. Per quanto riguarda la lirica e la sezione teatro è prevista una nuova riunione del Comitato Taormina Arte entro pochissimi giorni.

Il progetto prescelto per la Rassegna cinematografica è stato quello presentato dalla Agnus Dei Production di Tiziana Rocca. Tutta la parte artistica sarà sostenuta dalla partecipazione di importanti sponsor. Entro qualche giorno sarà presentata la squadra che si occuperà delle anteprime, del concorso e delle retrospettive. Previsti vari momenti di grande profilo culturale ma anche serate glamour ricche di star internazionali. Il Filmfest si concluderà il 28 giugno e l’indomani s’aprirà la due giorni della 66.ma edizione dei Nastri d’Argento, i prestigiosi riconoscimenti del sindacato giornalisti cinematografici riservati alla produzione italiana e che daranno vita, sabato 30, alla tradizionale “Notte delle stelle” al Teatro Antico. I biglietti per la serata saranno posti in vendita nei prossimi giorni.

L’apertura dei grandi eventi musicali è affidata, il 13 luglio, a Sting che a Taormina approderà per una delle quattro tappe italiane del “Bach to Boss Tour”. Il 17 seguirà l’esclusivo concerto (già sold out) di Ligabue. Tre giorni dopo il polistrumentista minimalista Yann Tiersen. Il 21 Tiziano Ferro. Il giorno dopo ancora un altro mito del rock mondiale: Ben Harper. Il 3 agosto sarà la volta di  Giorgia, con il suo live “Dietro le apparenze”.

Il 28 luglio il primo appuntamento  di un  piccolo-grande festival del pianismo internazionale che, con il supporto della sicilianissima Mediterranea Chamber Orchestra, sotto la guida di direttori come Joachim Jousse e  Wiktor Bockman,  proseguirà  il 4 e il 31 agosto nella magica cornice del teatro antico. Nella prima data il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 di Tchaikovsky, solista Valentina Lisitsa, l’”angelo che gioca con il pianoforte”. Una occasione imperdibile per chi ama il classico quella offerta dalla bella 39enne ucraina che alla magistrale padronanza tecnica unisce un profondissimo senso musicale, una “formula” che produce puntualmente esecuzioni vibranti e indimenticabili. Nella seconda data, con il Concerto n. 2 in Do minore op. 18 di Rachmaninov, giungerà la “risposta” di Ivo Pogorelich, il virtuoso croato della tastiera che da oltre trent’anni, applicando il suo motto-timone “utilizzare sempre la perfezione tecnica come qualcosa di estremamente naturale”, entusiasma gli appassionati di tutto il mondo con i suoi recital e i concerti con le maggiori formazioni orchestrali. Concluderanno a fine agosto questo inedito confronto generazionale tra pianisti di assoluto valore internazionale le tre pagine beethoveniane scelte da Marc Yu, il ragazzo prodigio di Macao che già da alcuni anni stupisce le platee di tutto il mondo. “Il piccolo Mozart” appena tredicenne (che il grande pubblico italiano conosce per la sua apparizione al festival di Sanremo nel 2008) al teatro antico eseguirà il Concerto n. 2 in Si bemolle op. 19, l’Ouverture “Die Ruinen von Athen” op 113 e la Sinfonia n. 5 in Do minore op. 67 del grande genio di Bonn.

L’1 e il 2 agosto spazio all’operetta con un’edizione ridotta de “Il pipistrello” di Johan Strauss jr e “Le rose di Vienna”,  un mèlange dei migliori brani estratti dall’intensa produzione del grande compositore austriaco nell’interpretazione della Wiener Operettensommer.

Dal 6 al 10 agosto è in programma la seconda edizione del Festival Internazionale Orchestre che vedrà coinvolte alcune delle più note ed antiche formazioni a plettro italiane ed europee.

Il 25 e il 26 agosto al teatro antico una scommessa del melodramma moderno, “Storia di una capinera” composta dal catanese Gianni Bella su liriche di Mogol e libretto di Giuseppe Fulcheri. La trasposizione lirica del romanzo verghiano, con l’imponente orchestrazione di Geoff Westley, andrà in scena in prima nazionale. C’è grande interesse per questa produzione da parte di diversi organismi teatrali ed anche da parte della Regione Siciliana che si sente particolarmente chiamata in causa non solo per l’origine del soggetto e dell’autore, ma anche per l’aderenza dei temi, solari e fortemente drammatici, alle atmosfere ed ai colori della musica tradizionale dell’isola.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento