Ciak Sicilia, un premio pro Telethon

 Il connubio moda-cinema si rivela essere sempre molto interessante. A volte la moda entra nel cinema e ne diventa protagonista e spesso nel passato come nel presente le dive del grande schermo hanno trovato il loro alter ego in grandi stilisti. Sulla scia di quella nostalgia e dell’amore per queste due grandi espressioni artistiche hanno trovato ispirazione le due organizzatrici del premio “ Ciak Sicilia”, la serata di gala pro-telethon che ha preso vita venerdì scorso presso il centro fieristico “ Le Ciminiere” di Catania. Grazie  al carisma  di Silvana Bucceri , presidente dell’associazione culturale Eventi In e Gianna Azzaro titolare della G.A.R. Eventi, il pubblico ha potuto rivivere la magia di quelle pellicole in bianco e nero o dei miti del cinema felliniano, di quello scintillìo di pizzi e merletti che negli anni della dolce vita incantavano il mondo. L’esperienza di queste due affermate donne ha inoltre contribuito a diffondere il talento di giovani artisti siciliani e a portare tanta professionalità al di là dei confini della nostra terra. Il gala di cinema, creatività e fashion show presentato da Ruggero Sardo e Diletta Leotta con il patrocinio del Comune e della Provincia Regionale di Catania anche stavolta è stato caratterizzato da un parterre de roi con la presenza di grandi ospiti e autorità politiche come il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, l’assessore alla Polizia Municipale Massimo Pesce e l’on. Salvo Pogliese. Tutti insieme per uno scopo nobile. Anche stavolta come ha sottolineato il dr. Maurizio Gibilaro, coordinatore provinciale Telethon, i fondi raccolti nel corso della serata serviranno a dare una mano a questa grande macchina di solidarietà che lavora 365 giorni l’anno e che il prossimo 6 maggio vedrà la città di Catania coinvolta nella mini- maratona “Walk of Life”contro le oltre 7000 malattie genetiche. Sul palcoscenico si sono alternati momenti di alta moda e di cinema d’autore con le proiezioni dei trailer frutto di abili e giovani registi. A ricevere il premio Ciak Sicilia per il cinema sono stati chiamati sul palco: Saverio Di Biagio regista del film “Qualche nuvola” molto apprezzato anche al festival di Venezia, Alfredo Lo Piero autore del film” Bellini, il mistero di Puteaux”, ancora in fase di preparazione sugli ultimi giorni della vita di questo grande compositore catanese, Francesco Lo Bianco regista del documentario” C’era una volta Angelo Musco”, e i due attori siciliani Mimmo Mignemi e Gilberto Idonea per la partecipazione a film e fiction di successo e per gli innumerevoli lavori teatrali. Per la creatività il premio è stato assegnato a Gerardo Sacco, maestro orafo delle dive, che grazie ai suoi capolavori, veri e propri pezzi d’arte, ha fatto di un nome un marchio famoso in tutto il mondo. Premiati anche gli stilisti M.Francesca Paternò che ha presentato tre splendidi abiti in chiffon di seta ispirandosi al film “The Artist”, Claudio Greco che invece con i suoi abiti preziosi ha voluto rendere un omaggio al film “ La dolce vita”, Emanuela Cottone con abiti dal design spiritoso e intrigante e infine Andrea Di Stefano che si è ispirato alla regina Elisabetta, all’austera epoca dei Tudor rivisitandola in chiave moderna. Ma a strappare il sorriso del pubblico è stato Tuccio Musumeci, ospite della serata che grazie alla sua tagliente ironia e a quella mimica da burattino è riuscito a regalare un momento di grande varietà. Sulla passerella anche la leggerezza del fashion show grazie alle sfilate di Timberland e Mamì che ha voluto giocare con la moda portando sul palco uomini pappagallo e donne con ali d’angelo. Grazie al loro talento, Gianna Azzaro e Silvana Bucceri, che si sono avvalse della collaborazione di Alessia Rapisarda sono riuscite a descrivere tante emozioni con pochi abiti, a regalare momenti di grande cinema con poche immagini e a valorizzare i colori di una terra che riserva sorprese agli stessi siciliani.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ciak Sicilia, un premio pro Telethon Ciak Sicilia, un premio pro Telethon ultima modifica: 2012-04-17T08:15:02+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento