Pietro Giamborino prende per mano l’Api vibonese

All’insegna di un “mattatore” della politica vibonese: Pietro Giamborino, vice segretario regionale dell’ApI. “Un ritorno alla politica – ha sottolineato l’ex consigliere regionale – incentrato sui valori dell’amicizia come le presenze di oggi testimoniano”. Una cultura diversa, “per un partito vergine, un partito nuovo e non un nuovo partito, dove non ci sono quel groviglio di vipere della politica vibonese. Noi su questo treno – ha incalzato – vogliamo che salga la gente perbene e lo stiamo allestendo per i giovani professionisti”.

Un Giamborino protagonista del congresso provinciale del partito di Rutelli. “Sarà il gruppo di giovani professionisti a stare con il fiato democratico su questi macchinisti e sono sicuro che il loro treno ci farà spazio. Voglio offrire il sale che manca a questa città. Perchè ditemi se al Comune esiste un’opposizione, che non significa dare fastidio ma controllo”. Ad essere eletto neo coordinatore provinciale, infatti, è stato Giuseppe Macrì, già consigliere comunale; presidente provinciale Mimmo Tripaldi, segretario Enti locali Mimmo Servelli, segretario organizzativo Gabriele Prestia e portavoce Filippo Valia.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento