Piacenza, Massimo Proietti si sente male in campo salvato da defibrillatore

Nel giorno della tragedia in campo durante la partita Pescara-Livorno, con la morte del centrocampista 25enne Piermario Morosini, un dramma analogo ha rischiato di verificarsi su un campo della periferia di Piacenza nel campionato amatoriale.

In questo caso solo il tempestivo intervento di due medici (uno stava giocando nell’altra squadra) e l’utilizzo del defibrillatore ha salvato la vita ad un calciatore dilettante, Massimo Proietti, 46 anni, molto noto nel mondo sportivo piacentino.

E’ in prognosi riservata, ma i medici sperano di salvargli la vita.

Lascia un commento