La Settimana della Cultura reggina guarda alla Montagna

XIV Settimana della Cultura promossa dal Ministero dei beni culturali e paesaggistici in tutta Italia con il motto “La cultura è di tutti, partecipa anche tu”. Il tema scelto quest’anno dal direttore dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria Mirella Marra riguarda la montagna dal punto di vista delle sue risorse ed in molti i suoi aspetti a partire proprio dalle numerose fonti storiche ed archivistiche di cui l’archivio di stato reggino è ricco. Oltre ai convegni in programma sono previste la mostra artistica delle pirografie di Silvio Galia e la mostra documentaria “L’Archivio per la Montagna (sec. XIX-XX)”.

La giornata di studi intitolata “Una Montagna di risorse: dalla storia il nostro futuro” venerdì 13 inizierà alle ore 09:30 per concludersi alle ore 19:30 e si compone di due sessioni. La sessione mattutina è destinata alle scuole superiori cittadine e prevede alcune testimonianze sulle realtà ambientali, produttive ed imprenditoriali in ambito montano. I lavori moderati dal direttore Mirella Marra inizieranno con l’intervento di Diego Festa, guida naturalistica, che tratterà “La montagna, da passione a professione. Escursionismo, turismo e conoscenza del territorio”. Seguiranno la proiezione di un filmato a tema e la testimonianza del produttore di pipe Fabrizio Romeo “Dal ciocco d’erica alla distribuzione internazionale delle pipe artigianali” e, a seguire la testimonianza di Caterina Marra su “Un impianto di lavanda nei Campi di Cardeto”. Infine Maria Nucera, delegata dalla Fondazione Field  per il Progetto sperimentale Nuovi Giovani Imprenditori “L’impresa possibile” orienterà sulla cultura d’impresa gli studenti diplomandi con il tema “Nuove progettualità col bando regionale per l’imprenditoria giovanile”.

La sessione scientifica pomeridiana comincerà alle ore 16:30 e sarà coordinata da Giuseppe Bombino del Distafa dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria. Dopo l’introduzione ai lavori da parte del direttore Mirella Marra, seguiranno gli interventi di Giorgio Borrelli, Comandante Provinciale Corpo Forestale dello Stato  su “Tutela e salvaguardia delle aree montane”, Tommaso Tedesco, Direttore del Parco Nazionale d’Aspromonte su “Aree montane ed aree protette”, Rocco Mafrica del Dipartimento Gesaf dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria su “La castanicoltura da frutto: una grande opportunità per lo sviluppo del territorio montano”, Matteo Righetto dell’ente di certificazione Csqa di Thiene su “La certificazione forestale:  opportunità di valorizzazione della montagna” ed infine l’intervento di Rosario Previtera, agronomo ed esperto di sviluppo locale su “I marchi per i prodotti identitari e di montagna: nuove direttive dall’Ue”. Concluderà i lavori Antonio Caridi, assessore  alle Attività produttive della Regione Calabria.

Lascia un commento