Battipaglia, fidanzati rapinati mentre sono appartati in auto al mare

La coppia di giovani a bordo di una utilitaria, una Fiat Punto, si è fermata in cerca di intimità lungo la litoranea. La rapina è stata messa a segno poco prima della mezzanotte e il bottino ammonta a 1.200 euro. Un uomo con il viso coperto ed un cappellino ben calcato sulla testa, ha aperto con violenza lo sportello dell’auto dove erano i fidanzati, li ha minacciati con un coltello e si è fatto consegnare il denaro, telefonini e gli oggetti di cui erano in possesso. I malcapitati impauriti non hanno reagito, per paura che potesse finire male.

Hanno intuito subito le intenzioni del bandito che è si è impossessato di tutto ciò che aveva un minimo di valore, compreso gli effetti personali. Poi, il rapinatore approfittando del buio è scappato via con il bottino, in sella ad un motorino che aveva nascosto poco distante ed ha raggiunto la strada. I due giovani ancora terrorizzati dopo la rapina si sono subito allontanati dalla litoranea e hanno allertato telefonicamente le forze dell’ordine. Il colpo è stato messo a segno in pochissimo tempo.

Fortunatamente, i due fidanzati, entrambi di Battipaglia, sono usciti indenni dall’aggressione. Il malintenzionato forse era già appostato in spiaggia a ridosso della pineta ed attendeva le sue vittime. Un colpo studiato nei minimi particolari senza correre alcun rischio. Affianco all’auto della coppia finita nel mirino del balordo c’erano altre auto ma nessuno è intervenuto e il malvivente è riuscito a fuggire via. A mettere a segno la rapina potrebbe essere stato un extracomunitario. Uno dei tanti che bivaccano a ridosso della litoranea diventata zona franca anche per pusher e prostitute.

Anni addietro un imprenditore, a Spineta lungo la litoranea mentre era in macchina fu rapinato e contro la sua auto i malviventi spararono dei colpi di pistola. Le forze dell’ordine hanno aumentato i controlli, soprattutto dopo la protesta dei residenti che chiedono da tempo più sicurezza, ma i malviventi sono sempre in agguato.

Lascia un commento