Margherita di Savoia, invito a dimettersi per il sindaco Gabriella Carlucci

A mettere in imbarazzo Gabriella Carlucci, volto noto dello spettacolo e sindaco, ci hanno pensato le “Iene” di Italia Uno. “Siamo indignati a tal punto da ritenere indispensabile un’azione forte a tutela dell’onore e della dignità da parte di tutti quei concittadini che come noi, rifiutano di essere assimilati all’immagine dell’attuale primo cittadino di Margherita di Savoia”. Queste le parole del capogruppo di Futuro e libertà Dino Di Benedetto, che ha avviato una raccolta di firma tra i vari consiglieri comunali per “sfiduciare il sindaco Carlucci, perché i margheritani hanno diritto di essere amministrati e rappresentati da persone responsabili ed efficienti, che si impegnino per il progresso civile e sociale della comunità rappresentata”. Annunciata da FLI anche una campagna di raccolta di firme in piazza Libertà, il 15 aprile dalle ore 10:30 alle ore 18:oo.

“In questi giorni – denuncia Di Benedetto – Margherita di Savoia ha avuto la sua ribalta nazionale non per le sue attrazioni naturalistiche e turistiche, ma per la “performance” del suo sindaco nei confronti di un giornalista delle “Iene” con un comportamento”. Il giornalista chiedeva chiarimenti sulla denuncia di un portaborse che accusa di non essere stato pagato dall’on. Carlucci ed il sindaco ha preso per i capelli il cronista. “La misura è colma  – incalzano i futuristi – se consideriamo che languono le iniziative, i progetti di sviluppo credibili latitanto. Altro che gemellaggio con Miami, parco delle farfalle e campi da golf. Il sindaco pretende di governare la città dedicandole qualche ora a settimana, e la sua maggioranza finora si è distinta per beghe personali”.

Due anni fa alle elezioni del 2010 ben il 70% degli elettori margheritani (superando lo “scetticismo” nei confronti dei “forestieri”) incoronò la parlamentare a sindaco, con la speranza che risolvesse i tanti problemi della città, e che rilanciasse turisticamente Margherita di Savoia.

Lascia un commento