Isernia, scoppia il caso di don Vincenzo Chiodi candidato al Comune

Dopo il “no” alla candidatura impostogli dal Vescovo, pena la sospensione a divinis, adesso arrivano le prime conseguenze per don Vincenzo Chiodi, candidato nella lista del Guerriero Sannita alle prossime elezioni comunali di Isernia.

Stando a quanto riferisce il presidente del Movimento del Guerriero Sannita, Giovanni Muccio, al sacerdote sarebbe stato ”proibito di entrare nella chiesa Cattedrale e nelle pertinenze della Parrocchia S. Pietro Apostolo, luoghi dove don Vincenzo ha speso una vita da apostolato per ben 38 anni”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin