The Beatles the Next Generation

L’idea è sua, ma ne ha già parlato agli altri, ricevendone risposte per lo più positive. James McCartney, ultimogenito e unico maschio avuto da Paul McCartney, vorrebbe dare vita a una nuova band insieme ai figli degli altri tre Beatles originali: Sean Lennon, Dhani Harrison e Zak Starkey, primogenito di Ringo Starr.

Il nome della formazione è pronto. “The Beatles – The Next Generation”. “A me piacerebbe un sacco”, ha spiegato al network pubblico britannico “Bbc” il 34enne James, cantante e chitarrista in proprio con alle spalle due Ep co-prodotti dal celeberrimo padre. “Sean mi è parso interessato, e così anche Dhani”. Il più cauto sembra sia invece Zak, che dal famoso genitore ha ereditato lo strumento, la batteria. Non è un caso, poiché dell’ipotetico quartetto bis è quello con la carriera personale più interessante, avendo suonato tra gli altri con Oasis, Iron Maiden e Waterboys, ma soprattutto avendo di recente soppiantato in maniera abbastanza stabile il leggendario Keith Moon (a suo tempo amico fraterno di Ringo) in quel che resta dei mitici Who. “Pero'”, ha spiegato James McCartney, “con un po’ di aiuto dal sangue che ci scorre nelle vene, si può sperare che alla fine il gruppo veda la luce”. Ci crede talmente, McCartney Junior, da confessare candidamente di aver “sognato di diventare migliori dei Beatles”; anche se, ha ammesso bonta’ sua, “non sono proprio sicuro di farcela”.

Comunque, si è affrettato ad aggiungere, “mi piacerebbe anche solo eguagliarli, i Beatles, ma persino così è davvero dura!”. Per lanciare la sua scommessa, il giovane McCartney si esibirà, da solo, nello storico “Cavern Club” di Liverpool dove i genitori dei quattro pretendenti allo scettro si fecero le primissime ossa. Solo che loro, all’epoca, di anni ne avevano più o meno 17, e disponevano già di un repertorio che di lì a poco si sarebbe rivelato una miniera d’oro, in termini artistici prima ancora che economici.

9 su 10 da parte di 34 recensori The Beatles the Next Generation The Beatles the Next Generation ultima modifica: 2012-04-04T06:12:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento