Teatro Massimo Bellini, Lina Sastri è Giovanna D’arco al rogo

 

Uno degli appuntamenti più attesi e più interessanti della Stagione Sinfonica 2011-2012 arriva al Teatro Massimo Bellini nei giorni della Settimana Santa: Giovanna d’arco al rogo, oratorio drammatico in un prologo e 11 scene per recitanti, soli, coro e orchestra su testo di Paul Claudel, musica di Arthur Honegger (1892-1955), sarà rappresentato nei due turni della Stagione, giovedi 5 aprile alle ore 21 (turno A) e venerdi 6 aprile alle ore 17,30 (turno B).

  Sul podio, il maestro Will Humburg, che dirigerà l’orchestra stabile del “Bellini”. Nel nutrito cast, l’attrice Lina Sastri, gli attori Piero Sammataro e Agostino Zumbo, i cantanti Graziella Alessi, Ines Krome, Loredana Megna, Michele Mauro, Maurizio Muscolino, le voci bianche di Sandra Liurno e Samuele Cozzubbo. Maestro del coro Tiziana Carlini, maestro del coro di voci bianche “Gaudeamus igitur” Concentus, Elisa Poidomani.

 La rappresentazione, in forma di oratorio, è una vera e propria rarità per il pubblico catanese. Giovanna d’arco al rogo infatti ha un solo precedente al “Bellini” che risale al lontano 1960. Sarà dunque un’occasione davvero unica, impreziosita da un cast eccellente che, tra l’altro, porta per la prima volta sul palcoscenico del “Bellini” l’attrice Lina Sastri. Le prove sono quasi giunte al termine e lo spettacolo si annuncia di grande livello.

 Eseguito per la prima volta l’11 maggio del 1938 a Basilea, l’oratorio Giovanna d’arco al rogo è la sintesi della volontà di tre protagonisti della cultura europea dell’epoca come l’attrice Ida Rubinstein, il compositore Arthur Honegger e il poeta Paul Claudel. Il risultato è un lavoro complesso, di forte impatto, di intensa emozione, che racconta le ultime ore di Giovanna d’Arco prima di essere bruciata viva.

 Nel ruolo dell’eroina francese ci sarà Lina Sastri mentre Piero Sammataro vestirà i panni di Frate Domenico e poi quelli di Regnault de Chartres, de Il messo di giustizia, di Un sacerdote, de il III araldo. Agostino Zumbo sarà Il chierico e Guglielmo de Flavy. Nei ruoli cantati, Graziella Alessi sarà La Vergine; Ines Krome sarà Margherita e Una voce; Loredana Megna sarà Caterina; Michele Mauro sarà Una voce/Porcus/I araldo/Heurtebise; Maurizio Muscolino vestirà i panni di Una voce e II araldo; Sandra Liurno e Samuele Cozzubbo canteranno nel ruolo della Voce di fanciullo. Muscolino impersonerà anche i ruoli recitati di L’Asino/Un contadino/Bedford; Mauro quello di Giovanni di Lussemburgo, Alessi quello della Signora delle Botti.

  Il successivo spettacolo della “Sinfonica” è previsto per il 13 e 14 aprile quando sul podio salirà Lothar Koenigs, impegnato in un concerto di musiche di Webern, Zemlinsky, Mahler. Soprano solista Julia Oesch.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento