Livorno, incassa premi con Gratta e Vinci rubati

Una ragazza livornese di 24 anni è stata denunciata dalla polizia di frontiera marittima di Livorno dopo che si era impossessata di diversi blocchetti “Gratta e vinci” per un controvalore complessivo di oltre 7 mila euro, prelevandoli dall’ufficio di una compagnia di navigazione.

Ad accorgersi che i biglietti, destinati ad essere rivenduti ai passeggeri a bordo delle navi, erano spariti è stato un impiegato della compagnia. La giovane è stata quindi incastrata dall’esame dei video di sorveglianza registrati in alcune delle ricevitorie dove aveva incassato i premi.

Lascia un commento