Carabinieri di Grado Arrestano Giovane Estorsore

A Grado (Go), il 27 marzo scorso, intorno alle 19, il personale della Stazione Carabinieri dell’Isola del Sole (Compagnia Carabinieri di Monfalcone-Go), ha arrestato in flagranza di reato per tentata estorsione, furto aggravato, insolvenza fraudolenta e false dichiarazioni sulla propria identità, un cittadino marocchino di 20 anni, pregiudicato, disoccupato, che abita a San Giovanni al Natisone (Ud), regolare sul territorio nazionale.

Il giovane, in base alle indagini dei Militari dell’Arma, si sarebbe impossessato di tre mazzi di chiavi di proprietà di un esercente di Grado, spariti la sera prima da un’autovettura. Si tratta di mazzi relativi a serrature di un alloggio, di un autovettura e dello stesso esercizio della vittima.

Il marocchino, quindi, si è recato presso l’esercizio e ha tentato di estorcere del denaro al titolare in cambio della restituzione delle chiavi.

Lo stesso 20enne, inoltre, aveva pernottato in un albergo della località marina non pagando il corrispettivo; si era invece allontanato dopo aver lasciato (in sorta di “garanzia”) un documento di identità. Peccato si trattasse di un documento poi risultato smarrito da un 58enne di Udine.

Il marocchino, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di due carte di credito di una 24enne di Muggia (Ts) e di un 19enne di Grado (Go), entrambe risultate oggetto di furto.

Il giovane è stato arrestato e condotto del carcere di Gorizia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I Militari dell’Arma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Gorizia, stanno cercando di capire adesso se il 20enne possa essere responsabile di altri reati specifici.

Lascia un commento